L’Anziano ringrazia

gli anziani.jpgQuelli che comprendono lo sforzo

che deve fare il mio orecchio per

cogliere le loro parole.

 

Quelli che con un sorriso, mi

donano

Del tempo per chiacchierare con me.

 

Quelli che sanno farmi evocare dei

Ricordi del tempo passato.

 

Quelli che mi ricordano che sono

stato amato e stimato e che non sono

abbandonato.

 

Quelli che, con la loro bontà alleviano

I miei giorni.

curare il viso con il metodo naturale

viso.jpg

maschere per dare luminosità al viso,vi suggerisco tre varianti,
ecco la prima
ingredienti:
Miele , succo di limone.

Incominciamo a fare una maschera semplicissima, mescolando il miele con succo di limone fino a ottenere una crema densa e cremosa .
Stendetela sul viso, lasciate agire per 30 minuti, e lavate con acqua tiepida.


SECONDA
Ingredienti:
1 mela latte.

Fate bollire la mela nel latte, schiacciatela e applicatela sul viso e sul collo .Lasciate agire per 2030 minuti, poi lavate con acqua tiepida.

TERZA
Ingredienti:
50 g di fragole latte.

Frullate le fragole con poco latte e spalmatele sul viso e sul collo. Lasciando riposare per 20 minuti sciacquate con acqua tiepida.

Crema nutriente per il viso

Ingredienti:
1 cucchiaio di miele d’acacia,
1 bianco d’uovo,
10 ml di olio di mandorle dolci.

Montate a neve il bianco d’uovo, poi aggiungete un po’alla volta l’olio e il miele .Continuate a sbattere il composto fino ad ottenere una crema omogenea.
La preparazione la potete conservare in frigo per 6 o 7 giorni, applicandone un po’ ogni sera sul viso, dopo circa una settimana di cura , vi accorgerete dei risultati la vostra pelle sarà più elastica e luminosa, poiché avrà assorbito le sostanze naturali contenute negli ingredienti usati.

La guida di Trilussa

trilussa fede.jpg

Quella vecchietta ceca, che incontrai
la notte che me spersi in mezzo ar bosco,
me disse:Se la strada nù la sai,
te riaccompagno io, chè la conosco.
Se ciai la forza de venimme appresso,
de tanto in tanto te darò una voce
fino là in fonno, dove c’è un cipresso,
fino là in cima dove c’è la croce…”
 

Io risposi: “Sarà…ma trovo strano
Che me possa guidà chi nun ce vede…”
La ceca allora me pijo la mano
E sospirò: “ cammina! “Era la fede.

 

 

La fede non è contro la ragione, ma sopra la ragione.

La fede senza le opere è sterile.

Le cose umane bisogna capirle, le cose divine bisogna amarle per capirle.  (Pascal)

Oggi si discute tanto sulla fede. Ma la fede non va discussa, va vissuta.

 

la bolla di sapone

la bolla di sapone.jpg

La bolla di sapone                                                  

Sai che cos’è una bolla di sapone?
L’astuccio trasparente di un sospiro.
Uscita dalla canna vola in giro,
ballonzolando senza direzione,
per farsi dondolar, come che sia,
dall’aria stessa che la porta via.
Una farfalla bianca, un certo giorno,
vedendo quella palla cristallina,
che rifletteva come una vetrina
tutte le cose ch’essa aveva attorno,
le andò incontro e la chiamò: -Sorella!
Fatti ammirare! Oh, come sei bella!
Son bella, si, ma duro troppo poco.
La vita mia, che nasce per un gioco
come la maggior parte delle cose,
sta chiusa in una goccia. Tutto quanto
finisce in una lacrima di pianto.

Shopping da rientro per Costanza Caracciolo Federica Nargi

costanza caracciolo, federica nargi,gossip,vip,Quest’estate hanno provato a farle litigare, ma Federica Nargi e Costanza Caracciolo sono tornate più amiche di prima. Al rientro dalle vacanze le due veline in carica non sono passate inosservate per le vie

del centro di Milano dove si sono concesse un po’ di shopping. Belle e solari come sempre, vanno in coppia anche per l’abbigliamento: stivale, shorts cortissimi che mettono in evidenza le gambe e maglietta sportiva.

Fonte: tgcom